About

CHI SIAMO

Anaci Marche è una delle 100 sedi distribuite nel territorio nazionale della più grande associazione italiana che racchiude oltre 8000  amministratori professionisti condominiali. Nata dall’unione di ANAI (Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari) e AIACI (Associazione Italiana Amministratori di Condominio ed Immobili), ANACI è la sigla che racchiude il patrimonio di storia ed esperienza di oltre 30 anni di associazionismo degli amministratori immobiliari italiani.

Anaci Marche è una delle 100 sedi distribuite nel territorio nazionale della più grande associazione italiana che racchiude oltre 8000  amministratori professionisti condominiali. Nata dall’unione di ANAI (Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari) e AIACI (Associazione Italiana Amministratori di Condominio ed Immobili), ANACI è la sigla che racchiude il patrimonio di storia ed esperienza di oltre 30 anni di associazionismo degli amministratori immobiliari italiani.

COSA FACCIAMO

ANACI si impegna costantemente per garantire una continua formazione e crescita professionale ai propri iscritti. Attraverso un’intensa attività di preparazione e aggiornamento organizzata in corsi, seminari e convegni, congressi l’associazione si occupa di trovare le risposte alle molteplici esigenze che tale professione in continuo sviluppo richiede. La figura dell’amministratore, infatti, è sempre più complessa e deve essere in grado di comprendere diversi settori: dalla casa al condominio, fino alla città che ci circonda; dal risparmio energetico alla sicurezza sismica e degli impianti, con tutte le leggi che regolano il contesto in cui si colloca il condominio. Inoltre, per una buona gestione dell’attività è altresì necessario sviluppare una cultura sociale, divenire un vero educatore nei confronti del “proprio condomino” combattendo le possibili ostilità e sensibilizzando gli stessi condomini su tutti gli aspetti relativi all’abitare e alla sicurezza, tema, quest’ultimo, di estrema importanza.

ANACI si pone al fianco degli associati assistendoli con una polizza assicurativa per la responsabilità civile ed è stata anche artefice della norma UNI 10801, la certificazione di qualità che oggi l’amministratore immobiliare italiano può ottenere. Inoltre, persegue l’obiettivo di raggiungere il riconoscimento professionale della categoria.